redaz1VIVERE IN VERTICALE

La prima necessità soddisfatta dall’architettura è stata quella di fornirci un piano orizzontale su cui svolgere la nostra vita in maniera più comoda possibile.

Con il passare del tempo è nata poi la voglia di “staccarsi ” da terra ed iniziare dei percorsi in salita: è così che nasce la scala, un elemento architettonico funzionale che ci permette di spostarci tra vari livelli.

Questo oggetto architettonico, molto variabile in funzione dello spazio, ci permette di percorrere quella che Le Corbusier definiva la Promenade architecturale, la serie di prospettive che si presentano guardando gli spazi circostanti da altezze diverse, a mano a mano che saliamo o scendiamo una scala.

Proprio per questa caratteristica una scala modulare inserita all’interno di un appartamento ci consente di vedere e di apprezzare il nostro arredamento da diverse prospettive. In questo modo ogni dettaglio diventa nuovo, ogni particolare di arredo acquista un nuovo significato.

redaz2COME E’ FATTA UNA SCALA

Una scala è composta di vari elementi:

– il vano scala è lo spazio occupato proprio dagli elementi che compongono la scala;

– la rampa è l’insieme dei gradini rettilinei consecutivi;

– la curva è l’insieme dei gradini che compongono la curva della scala, quando necessita;

– il gradino è il singolo elemento, a sua volta composto da alzata e pedata;

– il pianerottolo è un gradino molto grande considerato come zona di riposo tra la percorrenza di due rampe;

-la ringhiera è un elemento di protezione, composto da paletti e corrimano che protegge dalla caduta laterale lungo la rampa ed offre sicurezza permettendo di reggersi durante la salita/discesa.

IL GRADINO

Per progettare al meglio una scala si comincia dal suo elemento principale, cioè dal gradino; esso è costituito da due parti:

la pedata, che in genere corrisponde alla misura media del piede umano (infatti il “piede”, unità di misura inglese di lunghezza, corrisponde a 30,48 cm);

l’alzata, che misura la differenza di quota tra un gradino e quello successivo.

redaz3I due elementi sono strettamente legati tra di loro in base al concetto della fatica: nell’ottica del minor consumo di energia, la lunghezza normale del passo di un uomo tende a diminuire con l’incremento della pendenza del percorso.

Alla luce di ciò, alzata (a) e pedata (p) sono legate dalle seguenti relazioni:

a + p = 45-48 cm
2a + p = 62-65 cm

Il rapporto a/p determina la pendenza della rampa.

IL PIANEROTTOLO

Altro fattore importante per la scala è il tipo di pianerottolo: se le rampe sono intervallate da ampi spazi che permettono alla persona di fare qualche passo in piano, la salita sarà meno faticosa; se, al contrario, le rampe si succedono con piccoli pianerottoli, la persona che sale non troverà il punto di riposo se non alla fine della scala, che perciò risulterà faticosissima.

redaz4La lunghezza del pianerottolo dovrebbe essere tale da consentire un numero dispari di passi, che permetta il cambio di piede nel salire la rampa successiva (quando si sale una rampa di scale si può iniziare la salita mettendo avanti il piede destro o sinistro, in tal modo lo sforzo maggiore è sopportato da una sola gamba; alla rampa successiva per non stancarsi troppo è bene invertire il piede di inizio).

Anche la larghezza della rampa (o lunghezza del gradino), superata l’epoca degli scaloni d’onore dei palazzi nobiliari, va commisurata alla dimensione umana.

In particolare, considerato che l’ingombro occupato da una persona è di 60 cm, deve essere pari a 60/70 cm per le scale progettate per il passaggio di una sola persona, 110/120 cm per il passaggio simultaneo di due persone, 170/180 cm per il passaggio di tre persone, e così via.

Le tipologie di scala sono numerose, e sono relazionate alla sua collocazione ed all’uso.

Si possono avere scale ad una, due o anche tre rampe (per tutte vale la regola di prevedere un pozzo scala abbastanza largo in modo da avere una scala luminosa e non oppressiva); scale a rampa continua (come quelle dritte o a chiocciola, tipicamente usate all’interno).

Per vederne qualche esempio, provate a consultare il sito www.dnashop.it.

LA SICUREZZA

Un fattore importante per ogni scala è rappresentato dalla sicurezza. Sarà perciò importante considerare alcuni elementi:

Illuminazione

E’ consigliabile il posizionamento di un punto luce adatto ad illuminare la percorrenza della scala. Molti incidenti domestici sono dovuti proprio alla caduta dalle scale e in caso di scivolamento o rotolamento dalle scale i possibili traumi sono statisticamente sempre molto gravi.

Ripiditàredaz5

E’ sempre preferibile una scala meno ripida ma poiché questo non sempre è possibile per le caratteristiche dimensionali della zona nella quale va posizionata la scala, si può ricorrere a soluzioni agevoli che permettono di sfruttare spazi piccolissimi all’interno di un appartamento. Ad esempio una scala a chiocciola può arrivare ad occupare uno spazio di appena 120×120 cm.

redaz6Antisdrucciolo o antiscivolo

Diverse aziende producono strisce antisdrucciolo da applicare sui gradini per evitare l’effetto sci, cioè quello di scivolare sullo spigolo di tutti i gradini fino in fondo alla scala.

Se la vostra scala ne è sprovvista potrete tranquillamente acquistarlo di tipo adesivo in negozi che trattano materiali Faidate.

redaz7IL FITNESS Non diciamo certo nulla di nuovo se affermiamo che salire le scale è decisamente più salutare che contare i piani sull’ascensore.

Ma se aggiungessimo che oltre al benessere personale contribuireste anche al benessere del pianeta, cambierebbe qualcosa?

E’ provato che evitare di utilizzare l’ascensore non solo aiuta a bruciare più calorie, ma fa risparmiare anche sul costo della bolletta condominiale, che moltiplicato per tutto il condominio prima e per il quartiere intero poi fa una bella cifra.

La solita storia del granello di sabbia che accumulandosi… crea la montagna.

E se poi non avete lo spirito ecologico, ma solo tanta voglia di buttare giù la pancetta, ecco qualche cifra incoraggiante: salire le scale fa consumare circa 250 calorie ogni mezz’ora.

Fate quattro conti: se siete persone molto attive o abitate ai piani alti, farete presto a far sparire i rotolini!

DOVE RIVOLGERSI
www.dnashop.it è il negozio on line che vi offre la possibilità di acquistare tutti i tipi di scale montabili direttamente a casa vostra, a chiocciola, modulari, telescopiche, e tutti gli accessori necessari a renderle sempre più sicure.

La scala che acquisterete online vi verrà consegnata gratuitamente a casa in una comoda e solida cassa di compensato su bancale che potrete anche riutilizzare per realizzare qualche lavoro di bricolage.

A proposito dell'autore

Post correlati