Climacofobia:
Paura delle scale.

Definizione ampliata:
È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle scale, sia di salirle oppure di cadere da esse. La paura di coloro che patiscono questa fobia è di salire le scale,oppure di cadere da esse. La climacofobia è in relazione con la acrofobia, la paura alle altezze, molta gente teme le scale alte per paura di cadere da molto in alto. Questa fobia di solito appare quando si è avuta una cattiva situazione o un evento traumatico che coinvolge scale (ad esempio, vedere qualcuno cadere, aver perso un essere caro per una caduta). Si considera che si tratta di una fobia sociale perché al di là del fatto che l’individuo comprenda e gli altri lo rassicurino su pericolo di cadere dalle scale, pur così cadono in panico. Tuttavia, alcuni considerano che la climacofobia è una fobia specifica perché veder le scale può causare panico –questo tipo specifico è la batmofobia.
Come in qualsiasi fobia, i sintomi variano da persona a persona, dipendendo dal loro livello di paura. I sintomi della climacofobia tipicamente includono ansietà estrema, sensi di minaccia e qualsiasi altro sintomo relazionato con il panico, quali respiro ansimante, respiro agitato, tachicardia, sudorazione eccessiva, nausee, sentire la bocca asciutta, incapacità di articolare parole od orazione e tremore. E’ possibile prendere medicine per controllare la climacofobia, ma bisogna ricordare che quésti possono avere effetti secondari severi. Si raccomanda per trattare questa fobia di usare terapie quali l’ipnoterapia, la psicoterapia o la programmazione neurolinguistica.

A proposito dell'autore

Post correlati